Pallavolo e Beach volley

Filtri attivi

Prezzo 1.139,48 €
  • 934,00 €

Tabellone elettronico multisport compatto H15, COMPLETO di console [1395A]

Tabellone elettronico multisport cm. 91x60 con visualizzazione tempo e punteggio con cifre da cm. 15 a LED (visibilità 50 mt.). Resistente ai colpi di palla

Disponibile nella versione base con consolle visualizzata e collegamento via cavo, oppure con consolle consolle touchscreen con trasmissione dati via radio alimentata a batteria ricaricabile con schermo da 7 pollici

Prezzo 2.072,78 €
  • 1.699,00 €

Tabellone elettronico multisport H25, COMPLETO di consolle Wireless [1395C]

Tabellone elettronico multisport cm. 140x83 con visualizzazione di tempo e punteggio con cifre da cm. 25 a doppia fila di LED (visibilità 110 mt.), periodo e falli con cifre da 20 cm. (visibilità 90 mt.). Resistente ai colpi di palla. Omologato FIBA livello 3.

Trasmissioni dati via radio da consolle touchscreen con schermo da 7 pollici e batteria ricaricabile, compresa nel prezzo

Pallavolo e beach volley: le attrezzature che fanno la differenza

L’arrivo dell’estate, del sole e del caldo, porta con sé anche la voglia di stare all’aria aperta, di divertirsi e giocare insieme, trascorrendo piacevoli e divertenti ore insieme. Tra gli sport più amati della bella stagione, c’è certamente la pallavolo e, per gli amanti della sabbia, del beach volley. È così che pallavolo e beach volley tornano ciclicamente in voga tra gli appassionati di sport. In molti pensano che queste discipline siano molto simili, se non uguali, e che differiscano solo per la superficie di gioco. In realtà non è proprio così. Le differenze tra beach volley e pallavolo sono considerevoli, soprattutto quando si fa riferimento alle attrezzature di allestimento del campo.

Pallavolo e beach volley: le differenze principali

Anche i meno esperti lo sanno. La principale differenza tra la pallavolo e il beach volley è rappresentata dalla superficie di gioco. Scarpe e palazzetto dello sport nel primo caso, piedi nudi e sabbia nel secondo. Tra i non addetti ai lavori, inoltre, è noto anche che il beach volley non prevede riserve, mentre la pallavolo conta 5 riserve e un libero, a disposizione di eventuali cambi tattici, strategici o necessari. I giocatori sul campo di sabbia sono solo due, sul campo tradizionale ben sei. 

In linea generale, inoltre, pallavolo e beach volley si differenziano per l’area gioco, l’impianto, il sistema di calcolo del punteggio, il cambio campo, la palla da gioco. 

Gli impianti da pallavolo e beach volley

I campi da gioco delle due discipline si differenziano leggermente nella lunghezza delle righe. Una metà campo del beach volley misura 8 metri per 8. Una metà campo della pallavolo misura, invece, 9 metri per 9. Come già detto, seppur di poco più grande, il campo da pallavolo ospita ben 6 giocatori, al contrario di quello da beach volley che ne conta solo 2. Gli impianti da pallavolo sono costituiti dalle strutture fisse o trasportabili dove fissare la rete, solitamente realizzate in alluminio e dalla rete. Questa cambia a seconda della disciplina praticata (pallavolo, mini volley, beach volley). Per sicurezza, in taluni casi si è soliti completare l’impianto con alcuni set di protezioni per gli impianti a traliccio o monotubolari. Non manca mai, anche il palchetto dell’arbitro, sia con seduta, sia semplice da in piedi. 

La rete da pallavolo e beach volley

Che si tratti di pallavolo o di beach volley, l’altezza della rete è pari a 2,43 metri per gli uomini, 2,24 metri per le donne. Fanno esclusione i campionati giovanili, in cui l’altezza della rete da pallavolo varia in base alla categoria di appartenenza dei giocatori. La misurazione dell’altezza è fatta nella parte centrale della rete, in concomitanza delle due linee laterali. La rete conta ben due bande laterali verticali bianche, entrambe larghe circa 5 cm e altre un metro. Ogni banda, sul lato esterno, è assicurata a una bacchetta, detta antenna e che si estende per circa 80 cm sopra la rete.