VOLLEY

Il campo
Il campo misura m. 18 x 9 ed e circondato da una zona libera che dista come minimo 3 metri tanto dalle linee perimetrali quanto da quelle di fondo. La zona libera deve essere delimitata, se non lo e già naturalmente, con transenne o pannelli pubblicitari. Lo spazio libero in altezza dovrà essere di almeno m. 7 dal suolo. Per le competizioni internazionali ufficiali, come le Olimpiadi ed i Campionati Mondiali, la zona libera oltre le linee laterali sarà di m. 6 e di m. 9 oltre le linee del fondo mentre lo spazio libero in altezza dovrà essere di non meno di m. 12,50 dal suolo. La zona libera non deve presentare ostacoli che non siano le attrezzature di gioco.
Oltre la zona libera, e negli angoli dal lato delle panchine, devono essere tracciate sul terreno due zone di riscaldamento di m. 3 x 3 ciascuna. La superficie del campo è piana, orizzontale e uniforme. Non deve presentare alcun pericolo per i giocatori, non deve esser rugosa, umida o scivolosa. Tale superficie deve presentare colore uniforme, possibilmente chiaro e ben visibile.
Il fondo dovrà essere di legno o di materiale sintetico e, per le competizioni internazionali, dovrà essere omologato dalla F.I.V.B..
Le linee perimetrali devono essere di colore diverso da quelle del terreno di gioco e devono avere una larghezza di 5 cm., compresi nelle dimensioni del campo. In presenza di altre linee sul campo si dovrà prevedere un colore che sia in netto contrasto con quello del fondo. Per le competizioni internazionali ufficiali è obbligatorio che le linee siano di colore bianco e che il terreno di gioco e la zona libera siano di altri colori e diversi tra loro.

Zone Libere

Olimpiadi e Campionati Mondiali m. 6 lateralmente
m. 9 dal fondo
Gare Internazionali m. 5 lateralmente
m. 8 dal fondo
Serie A1-A2 m. 3 lateralmente
m. 5 dal fondo
Serie B1-B2-C m. 3 lateralmente
m. 3 dal fondo
Serie D m. 3 lateralmente (min. 2,5)
m. 3 dal fondo (min.2,5)
1°-2°-3° Divisione m. 3 lateralmente (min. 1,5)
m. 3 dal fondo (min. 1,5)

Le linee di delimitazione del terreno sono:
- le linee laterali, lunghe m. 18;
- le linee di fondo, lunghe m. 9.
- la linea centrale che separa il terreno in due campi uguali di m. 9 x 9 e termina in corrispondenza delle linee laterali;
- la linea d'attacco che, in ogni campo, è tracciata parallelamente a 3 m. dalla linea centrale: le linee d'attacco sono prolungate oltre le linee laterali con 5 tratti uguali, lunghi 15 cm. ciascuno, larghi 5 cm., distanti 20 cm. l'uno dall'altro, per un totale di m. 1,75.
- le linee ausiliarie che delimitano la zona di battuta: sono lunghe 15 cm. e sono tracciate alla distanza di 20 cm. dalle linee di fondo campo, perpendicolarmente a queste, sul prolungamento delle linee laterali; la zona di battuta si trova in ciascuna delle due parti del terreno di gioco ed e delimitata dalle linee ausiliarie; la zona d'attacco è lo spazio delimitato dalla linea centrale e dalla linea d'attacco supposta prolungata fino al limite della zona libera.

I pali
Due pali cilindrici e lisci sono installati sul prolungamento della linea centrale, ad una distanza di 0,50-1 metro dall'esterno delle linee laterali, ed hanno le seguenti caratteristiche: - altezza massima m. 2,55 dal suolo più 1 m. massimo al di sotto del suolo; - spessore di m. 0,10 di diametro; - resistenza agli strappi, tubo in acciaio resistente a piu di 3.000 kg.; - non sono permessi fili o cavi per fissare il palo al suolo o al muro; - altezza regolabile; - non sono permessi né piattaforme al suolo, né parti pericolose per i giocatori ed i giudici di gara. I pali devono avere una imbottitura di gommapiuma o di materiale spugnoso atto a ridurre la forza di un eventuale impatto; facile da fissare, lunga m. 2 e spessa 20 mm., l'imbottitura deve essere montata in modo da consentire una ottima visibilità per i giudici di gara, i giocatori e il pubblico.

La rete
Ha una lunghezza di m. 9,50, un'altezza di m. 1 ed è fatta di maglie quadrate nere di 10 cm. di lato. Nella sua parte superiore è cucita una banda orizzontale bianca, alta 5 cm., mentre in corrispondenza delle due linee laterali sono poste 2 bande verticali con guida esterna per le antenne; la parte inferiore della rete dovrà essere tenuta con una corda. Dei cavi flessibili tendono la rete esattamente al di sopra della linea centrale, partendo dai pali. L'altezza da terra deve essere: - m. 2,43 per gli uomini; - m. 2,24 per le donne. La rete è realizzata in nylon, vinylon o polyestere, resistente a piu di 90 torsioni-resistenza a tensione di oltre 40 Kg. La resistenza dei nodi deve invece essere di almeno 80 Kg. Deve essere di colore nero, resistente alla luce, lavabile ed impermeabile. Il cavo flessibile tendirete deve essere di acciaio o materiale con analoghe proprietà, con lunghezza di 9,50 m. e spessore oltre i 4 mm., e deve essere inossidabile e resistente, con durevolezza trattabile a più di 800 Kg. Il filo o la corda inferiore deve avere lunghezza di m. 12, spessore da 5 a 8 mm., resistenza alla tensione superiore a 110 Kg, estensibilità inferiore al 30%, prove di usura più di 2500 volte con un carico di 10 Kg, un cappio ad una estremità e un tenditore a doppia vite all'altra. Le fasce laterali e quella superiore orizzontale devono essere di colore bianco; inoltre dovranno avere lunghezza di m.1, larghezza di cm. 5, spessore di mm. 0,4 (quelle laterali); lunghezza di m. 9,50, larghezza di cm. 5 e spessore di mm. 0,5 (quella superiore).

Le antenne
Due asticelle o antenne flessibili verticali, distanti m. 9 l'una dall'altra, saranno fissate all'esterno di ciascuna delle due bande laterali verticali. Queste due antenne avranno una lunghezza di m. 1,80 ed un diametro di circa mm. 10, saranno in fibra di vetro resistente a piegature oltre 55 kg/mm2 con un valore di impatto pari a 360 kg/cm2 ed un livello di flessibilità pari a 2.000 kg/mm2. Saranno poste in modo da passare di cm. 80 al di sopra della rete con fissaggio di sicurezza alla rete stessa. Il colore della fascia di 1 m. è bianco e, al di sopra, si alternano 8 fasce di cm. 10, rosse e bianche.